Utenti connessi 





TORNA SU














TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU














TORNA SU













TORNA SU















TORNA SU















TORNA SU















TORNA SU















TORNA SU














TORNA SU














TORNA SU

 
 

Le Barzellette di Ottobre 2001

1

A due carabinieri regalano due cavalli.
Subito nasce il primo problema: Come fare a distinguerli?
"Tagliamo la coda, cosi' li riconosciamo!" - propone uno
Proposta accettata, zacchete, ciascuno taglia la coda del suo e .. sono al punto di prima.
"Tagliamo la criniera, così distinguiamo l'uno dall'altro! ....zac zac zac zac ... entrambi tagliano la criniera del proprio... e sono punto e a capo. 
"Caspita, e che si fa, ora? tagliamo la gamba, così li riconosceremo!. 
Si stanno accingendo a compiere questa operazione ma si avvicina un contadino che vedendo quelle stranezzee chiede loro che cavolo stessero facendo.
"Eh, dobbiamo tagliare una gamba per distinguere il cavallo di uno dal cavallo dell'altro."
Il contadino: "ma perché non fate a uno il cavallo nero e all'altro quello bianco ????"
Suggerita da Magda

2

In una scuola privata di lusso, la professoressa d'italiano decide di fare un esercizio con l'avverbio "probabilmente"
- Allora Pierfrancesco, cosa ti viene in mente? Ed il bambino - stamani ho sentito la Rolls Royce di mio padre che non partiva, probabilmente avrà preso la Ferrari.
- Molto bene caro, e tu Maria Antonietta?
- Questa mattina la domestica ha rotto un bicchiere di cristallo di Baccarat, probabilmente mia madre la licenziará.
- Perfetto, bene e tu Peppiniello?
Dice la professoressa dirigendosi ad un bambino di umili origini, i cui genitori però hanno vinto un ingente premio alla lotteria.
- Si signora, stamattina ho visto mio padre passeggiare con il Financial Times sottobraccio...
- E l'avverbio? Lo riprende l'insegnante
- Ah si! Siccome mio padre non conosce l'inglese ed é analfabeta, probabilmente andava al bagno.
Suggerita da Magda

3

Un uomo rincasa con fare agitato e dice alla moglie:
"Tesoro, dobbiamo andarcene da questa casa!
Ho appena scoperto che il portinaio è andato a letto con tutte le donne del palazzo, eccetto una!".
"Si, lo so", risponde la moglie "è quella smorfiosa del terzo piano !"

Suggerita da Luisa Terzi

4

Tre ingegneri discutono sulla natura del corpo umano.
Uno di loro dice: "E' ovvio che chi l'ha fatto era un ingegnere meccanico, con tutte quelle articolazioni, le ossa di sostegno..."
"No, no!", dice il secondo, "lo ha fatto sicuramente un ingegnere elettronico; guardate le connessioni nervose, il sistema cerebrale..."
"No, nessuno dei due", dice il terzo, "è stato un ingegnere civile; solo loro possono mettere una discarica tossica vicino ad un'area ricreativa!..."
Suggerita da Maria Celsi

5

Un contadino che soffre di forti dolori al fegato va a farsi visitare da un eminente gastroenterologo.
Il professore lo fa accomodare ed inizia l'anamnesi: "Lei beve?"
"Ma si, mettimelo nu bicchiere và..."

Suggerita da Biagina G.

6

-------------

7

-------------

8

Un manager troppo stressato finisce per buscarsi un esaurimento contrassegnato da una monomania. Egli è convinto che l'unica cosa piacevole sia quella di uccidere i piccioni di Piazza San Marco, utilizzando una fionda.
Finisce in clinica, dove viene curato per un mese. Al termine di questo ciclo il dottore gli chiede:
- Ed ora cosa farà, caro signore?
- Uscirò, prenderò una fionda, un elastico tanti sassi e taci picconi di San Marco!
Altro mese di cure, finito il quale il medico lo interroga nuovamente per sentirsi rispondere:
- ... tac ai piccioni di San Marco!.
Va avanti così per altri quattro mesi e si giunge ad un nuovo controllo.
- Allora, caro signore - dice il medico che facciamo ora?
- Esco e abbordo una bella ragazza.
- Bene! - commenta il medico - Poi?
- Poi la porto in camera mia... le tolgo la camicetta, le sfilo la gonna, le sfilo le calze... le tolgo il reggiseno...
- Ottimo! Poi?
- Poi... le tolgo le mutandine... e... sfilo l'elastico, faccio una fionda e tac!, ai piccioni di San Marco!.
Suggerita da Biagina G.

9

<<Dottore, sono venuto a renderla partecipe di questa grande notizia: dopo cinque anni di sofferenze, le devo dire che la sciatica mi è passata. E tutto grazie al suo consiglio: fare l'amore almeno tre volte con mia moglie tutte le sere. Ma, mi consenta dottore, come le è venuta questa straordinaria intuizione?>>
<<Eh sa... - risponde quello con un pizzico di imbarazzo - il segreto professionale mi impedirebbe di dirglielo. Comunque le confesso che anch'io come lei ho sofferto di sciatica fino a sei anni fa, anno in cui sua moglie ha iniziato a curarsi qui da me...>>
Suggerita da Antonella Del Rosso

10

Un Maresciallo dei carabinieri ordina all'appuntato di potare la siepe del giardino.
Questi, potata la siepe, cerca di tagliare colla cesoia anche lo zampillo della fontana.
Accortosi della cosa, il maresciallo lo guarda dalla finestra e gli grida: "Che fai idiota, non vedi che sul cartello c'è scritto : "Acqua non potabile!"

Suggerita da Marcuzzo

11

Cinque modi di rispondere ad un uomo per fargli capire subito che non se ne fa nulla:

UOMO: Non ti ho già vista da qualche parte?
DONNA: Si, ed e' per quello che non ci vado più.

UOMO: Questa sedia e' libera?
DONNA: Si, e anche quest'altra lo sarà, se ti siedi.

UOMO: Andiamo da te o da me?
DONNA: Tutti e due. Io vado da me e tu vai da te.

UOMO: Potessi vederti nuda, morirei felice...
DONNA: Può darsi, ma se io ti vedessi nudo, morirei dal ridere.

UOMO: Andrei in capo al mondo per te!
DONNA: Si, ma sapresti anche starci a lungo?

Suggerita da Vito Serlenga

12

Prova per tre giovani Carabinieri alla fine del periodo di addestramento.
Il maresciallo dice:
- Allora ragazzi, adesso, a turno, ognuno di voi andrà in quella stanza e mi dovrà dare dimostrazione di sapersi mimetizzare alla perfezione!
Entra il primo.
Dopo un po', entra il maresciallo, accende la luce della stanza, si guarda intorno, la stanza e' vuota tranne un sacco appoggiato in un angolo.
- Ah è dentro al sacco - pensa il maresciallo - ora lo aggiusto io!
Si avvicina e gli sferra un gran calcio. Niente. Allora ne da' un altro ancora. Niente.
Un'altro paio, più qualche pugno.
Al che si sente dal sacco:
- Bau... bau... caii... caiii...
- Ah bravissimo ti sei mimetizzato da cane dentro al sacco, molto bravo!!
E il primo Carabiniere supera l'esame.
Entra il secondo, solita storia, solo che invece di un paio di cazzotti e di calci, lo piglia anche a bastonate.
Dal sacco si sente:- Miaoooo... Miaooooo... Miaoooo...
- Bravissimo ti sei mimetizzato da gatto! Molto bravo, complimenti.
Entra il terzo. Il maresciallo:
- Chissà cosa inventerà questo!
Il maresciallo entra nella stanza, arriva al sacco e inizia a dargli una serie di calci e pugni, ma non si sente niente.
Va avanti a bastonate e sprangate...
Ad un certo punto si vede addirittura qualche macchia di sangue affiorare sul sacco, ma il maresciallo continua imperterrito.
Dopo un quarto d'ora si ferma per prendere un po' di fiato ed anche stupito dalla resistenza del giovane...
In quel momento si sente dal sacco una voce flebilissima: p a t a t e e e e....

Suggerita da Franco C.

13

-------------

14

-------------

15

Un uomo va a confessarsi e comincia a inveire contro il prete: <<Non è possibile che Dio si comporti così crudelmente con me! Prima mi crea e poi mi fa venire una caterva d’acciacchi: ho i reumatismi, la scoliosi, la rinite cronica, le coliche renali, i piedi piatti, il naso storto…>>
Il prete lo ascolta un po’ e poi lo interrompe: <<Senta, io capisco tutto, ma, mi creda, c’è anche chi sta molto peggio di lei!>>
<<Ecco, appunto, stavo scordando di parlargli di mia moglie che è paralitica…>>
Suggerita da Gasperini T.

16

Giorno di paga alla caserma dei carabinieri:
"Baraldi 1.600.000;
Cancellieri 1.600.000;
....... Viardella 1.700.000
Totale 26.000.000
.....ed un carabiniere: "Totale 26.000.000? ... Ma insomma 'sto Totale prende più di tutti e non si presenta mai!"
Suggerita da Gasperini T.

17

Un direttore dice alla sua segretaria
<<Stasera faremo gli straordinari: c'è una pratica che deve essere assolutamente sbrigata entro la mezzanotte.>>
<<Quanto tempo ci vorrà, signore?>> domanda la ragazza.
<<Meno bottoni ha, più veloci andremo, signorina.>>
Suggerita da Adele Battaglia

18

In carcere.
Un ergastolano non ce la fa proprio più: deve avere assolutamente un rapporto sessuale.
L’unica soluzione è coinvolgere il giovane che divide la cella con lui.
Dopo averlo provocato ripetutamente senza risultati apprezzabili, passa alle maniere forti.
Tenta in tutti i modi di tenerlo fermo, ma lui non vuole accettare.
La direttrice del carcere, bellissima trentenne dalle forme mozzafiato, viene a conoscenza dell’accaduto e, pur di salvare il buon nome del suo istituto, si presenta dall’ergastolano in tanga e reggiseno di pizzo.
Rivolgendosi al carcerato assatanato gli chiede: <<Senti un po’, che ne diresti di sfogare meglio i tuoi istinti? Sono qui apposta!>>
<<Ah, bene!>> risponde sbavando il bruto. <<Allora vieni qui e aiutami a tenere fermo il mio socio mentre io lo cavalco!>>

Suggerita da Anna S.

19

Due rapinatori si asserragliano in una banca e tengono tutti in ostaggio, funzionari e clienti.
I malviventi, dettano le loro condizioni alle Forze dell’Ordine: <<O ci lasciate andare via o sodomizziamo questa ragazza!>>
Sentite queste terrificanti parole, una vecchietta si fa coraggiosamente avanti: <<No, non toccate quella giovane, piuttosto abusate di me!>>
E i rapinatori: <<Due cose, cara signora: primo, stiamo bleffando e, secondo, non siamo un commando suicida.>>

Suggerita da Valeria B.

20

-------------

21

-------------

22

Un carabiniere sta pitturando il soffitto della caserma sporcando di vernice per terra.
Entra il maresciallo: "Potevate mettere un foglio di giornale sotto la sedia"
e l'appuntato: "Grazie del consiglio maresciallo, ma ci arrivo lo stesso!"

Suggerita da Mario Grossetti

23

Tra donne musulmane. <<Mio marito è proprio un mascalzone: mi cornifica in continuazione approfittando del fatto che non possa mettergli le mani addosso!>>
<<Perché non puoi mettergli le mani addosso?>>
<<Perchè un porco!>>

Suggerita da Mario Grossetti

24

Tra vecchietti. <<Hei, Ennio, come va col sesso?>> <<Benissimo, Paolo. Pensa che ho quasi ottant’anni, e faccio ancora gridare mia moglie!>>
<<Oh, bella! E come fai?>>
<<Prima la spoglio completamente nuda. La faccio coricare sulla moquette, la spalmo tutta di Nutella, la tocco bene in ogni parte del corpo e poi…mi pulisco le mani nelle tende bianche!>>

Suggerita da Michele Sgobba

25

Tra ragionieri
<<Allora, io ho calcolato la somma: e adesso che devo fare?>>
<<Lo storno.>>
<<Cip! Cip! Cip!>>
<<Ma, è impazzito?! Questo non è lo storno che intendevo io!>>
<<Ha ragione, questo sembrava più un passero.>>
Suggerita da Eleonora Simone

26

Due ragazzi stanno facendo l’amore.
Alla fine, lui toglie il preservativo e si accorge, con grande stupore che si è rotto proprio sulla punta.
Indignato corre in farmacia, entra a tutta velocità e, sventolando il corpo del reato in faccia al farmacista, gli grida: <<Ha visto? Questi sono i preservativi che lei vende alla gente. Si vergogni!>>
Impassibile, il presunto colpevole si difende rispondendogli che i pezzi sono testati a uno a uno, e quindi garantiti.
Per nulla soddisfatto della risposta, il cliente medita una vendetta clamorosa: tutti devono sapere a che cosa andranno incontro acquistando preservativi in quella farmacia. Afferra una bomboletta spray di colore rosso e scrive a lettere cubitali sul muro: “IN QUESTA FARMACIA VENDONO PRESERVATIVI CHE SI BUCANO”.
Un vecchietto che ha assistito alla scena recupera la stessa bomboletta spray di colore rosso e aggiunge tutto soddisfatto: “E NON STANNO NEANCHE IN PIEDI!”

Suggerita da Eleonora Simone

27

-------------

28

-------------

29

Un cacciatore muore e va in cielo.
Dio, per punirlo dei delitti venatori, lo rimanda sulla terra con le sembianze di una lepre.
Un giorno, si ritrova davanti a un cacciatore che sta per impallinarlo: <<Non mi spari, la scongiuro! So che lei non mi crederà, ma io, prima, non ero una lepre, come ora mi vede, ma un cacciatore come lei!>>
Il cacciatore lo guarda e, puntandogli la canna del fucile tra gli occhi, dice: <<No, no, guardi che io le credo, per davvero! Il problema è che io, prima, ero una lepre.>>

Suggerita da Anna S.

30

Lezione di geografia.
La maestra interroga Pierino: <<Con chi confina l'Italia a nord-est?>>
<<Con la dogana.>>
Suggerita da Francesco Messina

31

<<Le milanesi sono facili da conquistare.>> <<Ma, va’? Dai, racconta.>> <<Beh, durante il mio soggiorno di un mese posso contare molte vittime: Mery, Francesca, Cinzia, Sonia, Fulvia, Mario.>> <<Mario? E cosa c’entra?!?>> <<Eh sai, la nebbia a Milano è molto fitta…>>
Suggerita da Bepy Sasso